La necessità di avere spazi di gioco e una cultura del gioco

Per crescere sani i bambini hanno bisogno di spazi liberi, di giocare e di andare all’avventura in autonomia. Hanno il diritto di sfogarsi, di rilassarsi e di passare il loro tempo libero con altri bambini senza essere sorvegliati dagli adulti. Oggigiorno tutto questo non è più così semplice, per questo Pro Juventute s’impegna negli ambiti «spazi di gioco» e «cultura di gioco».

Offrire ai bambini spazi liberi dove possano fare le loro esperienze, incoraggiando così uno sviluppo sano, è da sempre un elemento importante dell’attività di Pro Juventute. A partire dal 1925 con l’articolo «parchi giochi e ginnastica» nella rivista «Pro Juventute» o con il primo parco giochi Robinson degli anni 1950 a Zurigo Wipkingen, fino alla consulenza specializzata in materia di spazi ricreativi: da sempre Pro Juventute riveste a livello europeo un ruolo primario quando si tratta di spazi di gioco e di cultura di gioco.

Spazi liberi per giocare – ieri e oggi

Andare all’avventura, scoprire nuovi posti, superare delle sfide, affrontare dei rischi sono tutte esperienze fondamentali che fanno parte del gioco e dell’apprendimento.

Nel corso degli ultimi decenni, le condizioni di vita e di sviluppo dei bambini hanno subito forti cambiamenti. L’intensificazione del traffico stradale, l’addensamento delle agglomerazioni urbane e la diminuzione delle nascite hanno influito sull’ambiente in cui crescono i bambini - molto diverso rispetto a quello di 30 anni fa. Una parte importante di questi cambiamenti riguarda la possibilità dei bambini di muoversi e di giocare in autonomia e senza sorveglianza nel quartiere in cui abitano. Man mano si sono persi anche gli spazi temporali per il gioco libero e autonomo. Conseguenze negative di queste condizioni di vita cambiate possono essere problemi comportamentali, disturbi motori e di coordinazione.

Negli anni ‘70 i bambini e i giovani si muovevano in media dalle 3 alle 4 ore al giorno. Oggi passano la maggior parte del loro tempo libero stando seduti. Anche il gioco all’aperto è nettamente diminuito, come dimostra lo studio di Pro Juventute «Spazi liberi per i bambini» pubblicato nel 2016. In Svizzera i bambini giocano all’aperto mediamente soltanto 47 minuti al giorno, di questi, 29 minuti di gioco sono autonomi e senza sorveglianza.

L’importanza del gioco e della cultura del gioco

I bambini sviluppano la loro personalità attraverso il gioco. Hanno bisogno di spazi stimolanti e plasmabili. Durante il gioco libero i bambini impiegano ugualmente le emozioni, l’intelletto, la volontà, la creatività e la fantasia, così come le capacità motorie. I bambini comprendono il mondo attraverso genuine esperienze dei sensi. Il gioco è una parte fondamentale della cultura infantile e da ai bambini la possibilità di partecipare alla creazione degli ambienti in cui vivono e della società. Così il gioco non è solamente alla base dello sviluppo infantile ma è anche un modo per comunicare e per interagire con altri bambini, con l’ambiente, con altre generazioni e culture. Per i genitori significa riuscire a comprendere il gioco come un valore culturale del bambino e permettere, sostenere e incoraggiare il gioco in più luoghi, con temi diversi, in varie occasioni e in tante forme.

I bambini hanno il diritto al gioco e agli spazi liberi

Lo spazio per il gioco libero non è soltanto un’idea con buone intenzioni a favore dei bambini, ma è un diritto fondamentale, sancito nella Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia (CRC, articolo 31).

Più opportunità di gioco per bambini

Attraverso l’informazione, la comunicazione e il lavoro politico Pro Juventute vuole sostenere e migliorare le opportunità di gioco per i bambini e per le loro famiglie. Inoltre vuole realizzare corsi di formazione e di aggiornamento e migliorare le possibilità di connettersi per gli operatori esperti.
Gli obiettivi a lungo termine del nostro impegno sono degli standard di qualità per gli spazi aperti adatti ai bambini, l’integrazione a livello istituzionale delle esigenze dei bambini e dei giovani nei processi di pianificazione del territorio, così come una partecipazione da parte dei bambini e dei giovani nella creazione degli spazi pubblici. Vogliamo fornire gli stimoli giusti per motivare tutte le generazione a giocare di più. Per ridare ai bambini più autonomia temporale e perché il gioco torni a essere un bene culturale e pilastro indispensabile per lo sviluppo infantile.

Condividi questo contenuto
share
finanzkompetenz.jpg

Promuovere le competenze finanziarie di bambini e giovani

Bambini e giovani imparano a gestire in modo responsabile denaro e consumi e acquisiscono competenze finanziarie fondamentali.

spende.jpg

La mia donazione rende Pro dei media!

Potete finanziare possibile un workshop Pro dei media per un/a alluno/a.

Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00