Campagna «Stop cybermobbing»

Le prese in giro, le offese o gli insulti via Internet o SMS sono vere e proprie ferite psicologiche, fanno male! Spesso i giovani nonché i familiari e altre persone di riferimento non sanno come difendersi da tali attacchi né a chi rivolgersi per ottenere aiuto.

La campagna 2012 «Stop cybermobbing» è un invito a contrastare il cybermobbing, indicando ai giovani, ai genitori e agli insegnanti in che modo possono combatterlo e dove possono trovare aiuto.

Pro Juventute mette a disposizione diverse offerte di prevenzione e d’intervento.

Prevenzione per i giovani, i genitori e gli insegnanti:

Pro Juventute s’impegna per la promozione delle competenze mediatiche dei bambini e dei giovani e sostiene i genitori nel loro sforzo di rendere i propri figli delle persone competenti nella gestione dei media.

  • Pro Juventute Pro dei media: Workshop guidati – e dall’approccio pratico – portano bambini, giovani e i loro genitori a confrontarsi con le opportunità e i rischi dei nuovi media.  

Intervento: il 147 aiuta in caso di cyberbullismo:

Quando i giovani sono sottoposti ad attacchi in rete, la linea telefonica di emergenza 147 offre un aiuto professionale. Il team di consulenti è a disposizione 24 ore su 24, garantendo l’anonimato e la gratuità del servizio sia al telefono, sia via SMS o chat. E all’indirizzo www.147.ch si trovano ulteriori informazioni sul cyberbullismo nonché link e indirizzi utili.

Condividi questo contenuto
share
Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00