Famiglia & società
Ultimo aggiornamento: 11.03.2022

Come parlare ai bambini della guerra? Consigli per i genitori

Parlare con i bambini di argomenti difficili come la guerra è complicato per molti genitori. Tuttavia è importante, perché anche i bambini e i giovani vi si confrontano inevitabilmente. Scoprite come i genitori possono parlare ai bambini della guerra e spiegare cos’è in un modo che sia adatto a loro.
Immagine
Mutter spricht mit Tochter über den Krieg.

L’attuale guerra in Ucraina non preoccupa solo gli adulti. Anche i bambini e i giovani ne sono toccati. Captano frammenti di conversazioni, vedono immagini inquietanti nei notiziari o sui social media. Più i bambini sono grandi, più è probabile che la guerra sia anche un argomento di cui parlare con i loro amici: foto e video vengono mostrati durante la ricreazione o postati nelle chat.

A seconda dell’ambiente di vita dei bambini, la guerra in Ucraina può essere sentita come lontana o molto vicina al proprio Paese. Forse hanno parenti o conoscenti che vivono in Ucraina o provengono da questo Paese dell’Europa orientale. La guerra preoccupa i bambini e i giovani, suscita paure e scatena molte domande. Allo stesso tempo, loro non possiedono ancora le strategie per gestire le situazioni difficili come gli adulti. Hanno bisogno del sostegno dei loro genitori per inquadrare ed elaborare ciò che sta accadendo.

Come possono i genitori spiegare ai bambini cos’è la guerra?

È un compito difficile spiegare ai bambini cosa succede durante una guerra senza sopraffarli. Ci si puo' aspettare che arrivi la domanda sul perchè si faccia la guerra e a quel punto gli adulti possono anche rispondere di non saperlo con esattezza o che ci possono essere diverse ragioni ma che nessuna giustifica le perdite umane che ogni guerra porta con se. Il modo in cui i genitori possono spiegare ai bambini cos’è la guerra dipende anche molto dalla loro età e dal loro stadio di sviluppo. Una possibile spiegazione potrebbe essere che ci sono politici che aspirano al potere e che sono pronti a usare la violenza per conquistare altri Paesi o per portare avanti i loro interessi. In ogni caso i bambini più piccoli capiscono meglio cos’è la guerra se i genitori la descrivono come un brutto litigio tra adulti. Allo stesso tempo bisogna sottolineare che la violenza non è mai una soluzione.

La guerra preoccupa i bambini e i giovani, suscita paure e scatena molte domande.

Sicuramente avrete a disposizione un atlante o una cartina del mondo dove potete guardare insieme dove si trovano l’Ucraina e la Russia. Forse la vicinanza geografica solleva la domanda se la guerra arriverà anche in Svizzera. In questo caso può essere utile spiegare che la Svizzera è un Paese neutrale. Come tale non interferisce nelle guerre, ma cerca di mediare tra le parti in guerra. I genitori possono raccontare di altre guerre nel mondo e di persone che devono lasciare il loro Paese per cercare protezione come rifugiati – anche in Svizzera.  

Consigli per i genitori: Come parlare ai bambini della guerra?

  • Prendete sul serio la paura dei bambini e informateli in modo adeguato alla loro età. Con i bambini più piccoli, si dovrebbe parlare della guerra solo se lo chiedono espressamente. I dettagli crudeli dovrebbero essere evitati, se possibile.
  • Se un bambino o una bambina è preoccupato/a e pone domande, i genitori dovrebbero rispondere onestamente e non cercare di abbellire nulla.
  • In quanto genitori o persone di riferimento cercate di trasmettere calma e sicurezza. Lasciate che i bambini esprimano le loro emozioni. Confortate e abbracciate i vostri bambini.
  • Le loro antenne sono infallibili e se i genitori sono preoccupati, lo percepiscono. I genitori dovrebbero chiedersi inoltre cosa significa la guerra per loro e come affrontano la questione. Non fatene un tabù, ma esprimete le vostre preoccupazioni con parole adatte ai bambini.
  • Con i giovani, i genitori possono iniziare spontaneamente la conversazione e chiedere, ad esempio, cosa ne pensano.
  • Chiedete ai bambini più grandi o ai giovani come sono venuti a conoscenza dell’argomento. Cosa hanno visto o letto? La fonte delle informazioni è affidabile? Discutete con i giovani delle immagini o dei video inquietanti.
  • Riallacciatevi all’ambiente di vita dei bambini. Quali immagini di combattimento hanno in mente, provenienti forse da libri o da videogiochi? A seconda dell’età, i libri illustrati o i notiziari per bambini possono aiutare a spiegare la guerra in modo a loro adeguato .
  • Forse i bambini o i giovani vorrebbero fare qualcosa attivamente. Ad esempio, potete accendere insieme una candela per le persone in Ucraina o donare soldi per i bambini e i giovani ucraini. I bambini e i giovani possono mettere su carta i loro pensieri, desideri e sentimenti in un disegno o in una lettera.
  • Se la guerra è un argomento molto sentito nella vostra famiglia, dovreste provare a distrarvi insieme. Fate qualcosa che vi faccia sentire bene: gustatevi un pasto speciale o andate a fare una passeggiata.
Donare