Famiglia & società

Preparare i bambini all'inizio della scuola dell’infanzia

L’ingresso nella scuola dell’infanzia segna l’inizio di una nuova fase nella vita dei vostri figli. Dopo la fase da bambini piccoli inizia per loro il periodo scolastico, e la scuola dell’infanzia è già scuola dell’obbligo. La routine quotidiana deve essere riadattata. Una buona preparazione semplifica la fase iniziale. Consigli per alleviare un po’ la tensione prima dell’inizio della scuola dell’infanzia.
Immagine
Padre e figlio sul tragitto per andare alla scuola dell’infanzia.

Questo testo è disponibile anche in lingua facile.

Alcuni bambini non vedono l’ora di andare alla scuola dell'infanzia, altri invece sono piuttosto spaventati. Qualunque sia la reazione è importante che i genitori prendano sul serio le loro emozioni, li sostengano e li accompagnino. Prepararsi a questo passo come famiglia aiuta ad alleviare le paure e a suscitare curiosità. 

Vivere la gioia dell’attesa

Scegliete insieme le pantafole nuove da portare a scuola, cucite o comprate uno zainetto apposta e personalizzatelo con il contrassegno. Stuzzicate la curiosità di vostro figlio o di vostra figlia e raccontategli cosa farà di bello alla scuola dell’infanzia. Forse ricordate ancora alcune vostre esperienze vissute all’asilo e potreste confidarle al vostro bambino o alla vostra bambina. Mostrategli quanto siete orgogliosi che presto frequenterà la scuola dell’infanzia.

Adattarsi al nuovo ambiente e comportarsi correttamente a scuola richiede energia e la tensione prima o poi deve uscire.

Se vostro figlio o vostra figlia ha paura di andare alla scuola dell'infanzia, cercate di scoprire quale sia il problema. I libri illustrati sull’argomento sono ideali per avviare la conversazione. Fatevi consigliare in libreria o in biblioteca. Visitare la scuola dell’infanzia e fare conoscenza con l’insegnante, può aiutare a vincere la paura del «nuovo». Fate insieme il tragitto per andare all’asilo qualche giorno prima che la scuola dell'infanzia cominci. In questo modo aiuterete i vostri figli a rafforzare la fiducia in sé stessi. Forse vostro figlio o vostra figlia non è abituato/a a stare senza di voi? Un buon modo per abituarsi a stare da soli può essere fare visita senza i genitori ai vicini, alla madrina o al padrino.

La scuola dell’infanzia richiede energia

Siate consapevoli che i bambini (e i genitori) reagiscono in modo diverso a questo nuovo inizio. Quando vanno alla scuola dell’infanzia per la prima volta, alcuni bambini sono spavaldi, curiosi e pieni di aspettative. Ma è anche possibile che appaiano riservati o tristi per la separazione dalla famiglia. Poiché molte cose nuove li attendono hanno bisogno del vostro sostegno durante questa importante fase.

Può succedere che il vostro bambino o la vostra bambina sia irritato/a o stremato/a quando torna a casa. Spesso i bambini della scuola dell’infanzia a casa sono improvvisamente più rumorosi, più insolenti o più irrequieti di prima. Adattarsi al nuovo ambiente e comportarsi correttamente a scuola richiede energia e la tensione prima o poi deve uscire - spesso con i genitori o con i fratelli e le sorelle. I bambini affrontano le esigenze della scuola dell’infanzia in modi diversi. Alcuni hanno bisogno di più tranquillità, mentre altri di molto spazio per sfogarsi. Occorre tenere conto di queste esigenze adeguando le attività del tempo libero alle condizioni del bambino. 

Posticipare l’inizio della scuola dell’infanzia

Se il bambino o la bambina compie gli anni subito dopo il termine di scadenza dell’iscrizione o per qualche ragione sembra ancora troppo «giovane» per andare a scuola, i genitori a volte si chiedono: meglio rimandare l’inizio della scuola dell’infanzia ancora di un anno? 

Poiché la frequenza della scuola dell’infanzia è obbligatoria, per un rinvio è necessario presentare una domanda all’autorità scolastica o alla direzione della scuola. In alcuni casi, è necessaria una valutazione psicologica. È bene che i genitori si informino sul regolamento del posto.

È bene ricordare che l’iscrizione si fa di solito sei mesi prima dell’inizio della scuola dell’infanzia. Durante questo periodo possono succedere molte cose nello sviluppo dei bambini. Rinviare di un anno l’inizio della scuola è possibile, piuttosto difficile è invece posticipare di qualche settimana o mese. Qualunque sia la decisione, è importante che i bambini abbiano la possibilità di entrare in contatto con altri bambini e ricevano un sostegno adeguato all’età.

Immagine
Lettere ai genitori 4-6 anno di vita.

Lettere ai genitori di Pro Juventute

Questo testo è un estratto dal capitolo «La scuola dell’infanzia – un mondo nuovo» della Lettera ai genitori 25 «La scuola dell’infanzia».

Molti comuni regalano le Lettere ai genitori

In molti comuni e città, chi diventa genitore per la prima volta riceve in regalo un abbonamento alle Lettere ai genitori di Pro Juventute. Alcuni comuni lo regalano per il primo anno di vita della bambina o del bambino. Altri regalano le Lettere ai genitori fino ai sei anni della bambina o del bambino. Verificate se il vostro comune di residenza finanzia le Lettere ai genitori.

Inserite il vostro codice postale e selezionate il vostro luogo di domicilio dall’elenco.

Donare