Media & Internet

Il mondo dei giochi: le opportunità dei videogiochi

In generale, le opinioni sui videogiochi sono negative, ma non bisogna dimenticare che questi presentano aspetti positivi che vanno a vantaggio di ragazzi e adulti. Per citarne solo alcuni: l’apprendimento di nozioni e correlazioni storiche o economiche e lo sviluppo delle capacità cognitive, fisiche e persino sociali. Non è solamente una questione di coordinazione occhi-mani: i giochi digitali offrono molto di più.
Immagine
videogiochi


 

I videogiochi offrono possibilità

Spesso durante il gioco non si tiene conto dei contenuti, l’unica cosa che importa è giocare. In quest’ottica, bambini, ragazzi e adulti utilizzano il videogioco per puro intrattenimento e passatempo, proprio come un qualsiasi altro media. A differenza di libri e film, nei videogiochi il/la giocatore/giocatrice ha la possibilità di influenzare in prima persona lo svolgimento della storia. I giochi digitali permettono quindi maggiore interazione e creatività rispetto, ad esempio, a un libro. E non bisogna dimenticare che: i videogiochi sono divertenti!

Se si pensa che i videogiochi sono spesso una rappresentazione della realtà, se ne deduce che giocando a un videogioco si possono acquisire e affinare diverse capacità e abilità, proprio come succede nei giochi tradizionali, ad esempio gli scacchi, il Monopoli o il Mikado, ecc… Molti videogiochi sono abbastanza complessi e coinvolgono i giocatori/le giocatrici a vari livelli. In questo modo si aprono diverse possibilità di apprendimento.

Nessun gioco digitale può sviluppare tutte le abilità e le competenze e proprio nei giocatori/nelle giocatrici più giovani i videogiochi possono causare un sovraccarico. Per questo è importante attenersi alle indicazioni relative all’età e informarsi sul contenuto del videogioco. 

Questo testo appartiene alla serie tematica: «Il mondo dei videogiochi». Diversi contributi evidenziano aspetti quali le opportunità, i rischi e il fascino dei giochi elettronici. Consigli e raccomandazioni generali nell’uso dei giochi elettronici si trovano nell'articolo «Consigli utili per genitori sul tema dei videogiochi». 

Qui di seguito l’elenco delle competenze e delle abilità più importanti che possono essere favorite dai videogiochi.

Abilità senso-motorie

Nelle abilità senso motorie sono comprese l’abilità di movimento delle dita (ad es. utilizzo del controller), la coordinazione occhi-mani, la percezione visiva mirata o anche la capacità di reazione. Più tempo si passa a giocare, più agili diventano le dita e gli occhi.

Competenze cognitive

Al primo posto ci sono l’attività di pensiero strategico e l’abilità di visualizzazione spaziale. Spostando i personaggi in ambienti diversi (atrii, strade, universo, ecc.) si impara a mantenere l’orientamento e a memorizzare i percorsi importanti. Tra queste abilità rientrano anche la rapidità di decisione, la creatività, la capacità di risolvere i problemi, la pianificazione e l’apprendimento delle lingue (spesso nei giochi online la lingua di comunicazione principale è l’inglese). Inoltre, si legge molto: all’interno del gioco oppure sulle riviste e nei forum specializzati.

Competenza mediatica

Giocare favorisce la competenza mediatica. Questo sviluppa le capacità di utilizzo dei media digitali, le competenze informatiche e il comportamento riflessivo nel mondo digitale.

Competenze sociali

In molti giochi digitali non si gioca da soli, ma in team; nella stessa stanza o collegati online. Questo contribuisce allo sviluppo delle capacità di operare in team, della tolleranza e della comunicazione. Nei grandi giochi online, la comunicazione di gruppo è addirittura fondamentale, perché solo insieme è possibile raggiungere l’obiettivo comune. Un aspetto altrettanto importante è la possibilità di fare amicizia con coetanei mentre si gioca, online ma anche offline.

Competenze legate alla personalità

In un videogioco si può vincere, ma anche perdere. La gestione della vittoria e della sconfitta è una sfida, esattamente come lo è anche nei giochi tradizionali (es. scacchi o sport). Per proseguire un gioco, è necessario perseverare. Spesso, i giocatori/le giocatrici riescono a mantenere a lungo un alto livello di concentrazione, cosa che richiede perseveranza. Viene esercitata anche la tolleranza alla frustrazione. Infatti, determinate missioni devono essere ripetute più e più volte prima di riuscire ad accedere al livello successivo.

Inoltre, alcuni videogiochi trasmettono nozioni storiche e politiche: nelle azioni del videogioco possono esserci riferimenti a fatti storici (es. riguardanti re, guerre o rivoluzioni). Nei grandi videogiochi online, i giocatori / le giocatrici che assumo il ruolo di leader del team hanno la possibilità di acquisire maggiore consapevolezza e fiducia in se stessi. Nei giochi di strategia, vengono stimolate l’organizzazione, la pianificazione e la capacità di razionalizzare, ad esempio, quando ci si deve assicurare di avere scorte a sufficienza di una determinata materia prima.

Una zona di sperimentazione

Scoprire nuovi mondi nei giochi digitali significa anche assumere ruoli diversi e altre identità. Ad esempio, una ragazza può calarsi nei panni di un personaggio maschile, oppure i giocatori/le giocatrici possono trasformarsi in pirati. Il mondo dei videogiochi offre la possibilità di appropriarsi di uno spazio digitale, muovendosi al suo interno e compiendo delle azioni. Per i teenager, che si trovano in una fase di sviluppo durante la quale devono maggiormente confrontarsi con la propria identità e il loro posto nel mondo, queste caratteristiche sono molto interessanti. Nel contributo «Il fascino dei giochi al computer» sono disponibili maggiori informazioni.
 

Consigli per genitori

  • I videogiochi possono costituire un’opportunità per creare un contatto tra adulti e ragazzi. In questo senso, i videogiochi aprono le porte al dialogo: i bambini e i giovani parlano volentieri dei propri hobby, quindi anche dei videogiochi!
  • Tematizzate i contenuti delicati insieme ai vostri figli. Insieme potete analizzare criticamente i contenuti problematici o i rischi dei videogame. Valutate se il gioco può essere adatto ai vostri figli. Le indicazioni relative all’età sono una buona base per aprire la discussione con i bambini.
  • Cercate informazioni sul videogioco. La descrizione sulla confezione offre già alcune informazioni sul contenuto del gioco. Per ottenere maggiori informazioni, potete, ad esempio, fare una ricerca su YouTube digitando: «come si gioca (titolo del videogame)».
  • Consigli e raccomandazioni generali inerenti ai giochi digitali sono reperibili nell’articolo «12 consigli sul tema gaming per genitori».

La serie di temi «Il mondo dei giochi» è stata sviluppata in stretta collaborazione con Simon Staudenmann e Renato Hüppi di Gameinfo.