Media & Internet

Opportunità offerte dai videogiochi

I videogiochi hanno spesso una cattiva reputazione. Ma se scelti con la necessaria cautela, i giochi digitali hanno anche dei lati positivi. Quando si gioca sono richieste abilità sociali, si combinano i contenuti, si pratica la destrezza e si allena la reattività. I giochi digitali sono divertenti e completano le esperienze quotidiane.
Immagine
videogiochi


 

Giocare è divertente 

Spesso ciò che piace di un gioco non è il contenuto ma il gioco in sé e il divertimento. Pertanto, bambini, adolescenti e adulti giocano per divertirsi e per staccare dagli impegni quotidiani, proprio come avviene quando si «consumano» gli altri media. A differenza di libri e film, i giocatori nei videogiochi possono influenzare fino ad un certo punto il corso della storia. I giochi digitali consentono quindi una maggiore interazione e creatività rispetto, ad esempio, ai libri.  

Scegliere videogiochi adatti all’età

Come per i giochi tradizionali come gli scacchi, Monopoli, Mikado, ecc., anche con i videogiochi si acquisiscono nuove abilità o si migliorano quelle già esistenti. Molti videogiochi sono complessi e coinvolgono i giocatori in ambiti differenti. In questo modo si aprono diverse opportunità di apprendimento, che vengono acquisite anche attraverso i giochi analogici e nel mondo offline.

Nella rivista di Pro Juventute troverete tutta una serie tematica su «Il mondo dei videogiochi». Diversi contributi evidenziano vari aspetti quali le opportunità, i rischi e il fascino dei giochi digitali. Consigli e raccomandazioni generali nell’uso dei videogiochi si trovano nell’articolo «12 consigli sul tema ‘gamingʼ per i genitori».

I giocatori più giovani, in particolare, possono essere sopraffatti dai videogiochi. È quindi tanto più importante osservare le indicazioni relative all’età e accompagnare i bambini nella scelta e nell’uso dei videogiochi. È fondamentale che i genitori si informino sul contenuto di un gioco. Non va sottovalutato il fatto che tutte le fasce d’età sono esposte a rischi come la dipendenza o le trappole dei costi nascosti.

Questo elenco mostra le competenze e le abilità che possono essere promosse a seconda del gioco:

Competenze e capacità principali

Praticare la destrezza

Molti videogiochi richiedono destrezza, una percezione visiva mirata e reattività. Con la pratica, le dita e gli occhi diventano più agili.

Pianificare in anticipo

L’immaginazione spaziale è importante per potersi orientare nel gioco. Dirigendo i personaggi del gioco in vari spazi (sale, strade, universo, ecc.), si impara a mantenere l’orientamento e a memorizzare i percorsi importanti. Viene stimolato anche il pensiero strategico che comprende, tra le altre cose, competenze quali la rapidità nel prendere decisioni, la creatività, la risoluzione dei problemi e la pianificazione anticipata. Attraverso il gioco i bambini e i giovani imparano anche le lingue. Spesso nei giochi online la comunicazione è in inglese, come nel gioco attuale «Among Us».

Competenza mediatica

I videogiochi promuovono la competenza mediatica. Nel gioco si dà accesso ai media digitali e, di conseguenza, si migliorano le competenze informatiche.

Promuovere il senso di unità

Molti giochi digitali sono concepiti per il gioco in gruppo piuttosto che da soli. Le squadre si trovano nella stessa stanza oppure sono connesse online. Vengono così promossi il lavoro di squadra, la tolleranza e le capacità di comunicazione. Poiché alcuni obiettivi possono essere raggiunti solo insieme, la comunicazione all’interno del gruppo è estremamente importante, soprattutto nei grandi giochi online. Sia offline che online, i giochi possono aiutare a creare nuove amicizie con persone che la pensano allo stesso modo.

Affrontare la vittoria e la sconfitta

In un gioco si può vincere o perdere. Come per i giochi non informatici (ad esempio gli scacchi o le partite sportive), affrontare la vittoria e la sconfitta è una sfida. Ci vuole perseveranza per andare avanti in un gioco. I giocatori spesso possono giocare con grande concentrazione per un tempo molto lungo – ciò richiede molta tenacia. Tra le altre cose, si esercita la tolleranza alla frustrazione. Non è raro dover ripetere alcuni compiti decine di volte prima di raggiungere il livello successivo.

Ampliare le conoscenze

Quando si guidano gruppi nei grandi giochi online, si promuove l’autostima e la fiducia dei giocatori in sé stessi. Nei giochi di strategia si pratica l’organizzazione e la pianificazione oppure si impara a comprendere le relazioni economiche, per esempio, facendo in modo che ci sia un approvvigionamento sufficiente di una materia prima.

Inoltre, alcuni giochi forniscono conoscenze storiche e politiche. Tra le altre cose, nelle azioni dei giochi sono possibili dei riferimenti a fatti storici (per esempio, su re, guerre o rivoluzioni).

Una zona di sperimentazione

Scoprire nuovi mondi nei giochi digitali significa anche assumere ruoli e identità diverse. Per esempio, una ragazza assume l’identità di un ragazzo o le giocatrici si calano nei panni dei pirati. I mondi dei videogiochi offrono uno spazio digitale che può essere fatto proprio. Come nei tradizionali giochi di ruolo dei bambini, ci si muove e si agisce in un mondo di fantasia. Per molti adolescenti proprio queste caratteristiche sono attraenti perché si trovano in una fase di sviluppo in cui si confrontano intensamente con la propria identità e la propria appartenenza. Nell’articolo «Il fascino dei giochi al computer»  troverete maggiori informazioni al riguardo.

Consigli per i genitori

  • I videogiochi sono un modo per stabilire un contatto con i giovani. I videogiochi offrono pertanto l’opportunità di dialogare: i bambini e i giovani amano parlare dei loro hobby, compresi i videogiochi!
  • Discutete sui contenuti delicati con i vostri figli. Insieme potete analizzare in modo critico i contenuti problematici o i rischi dei videogiochi. Valutate se un gioco è adatto o meno ai vostri figli. Le indicazioni relative all’età sono una buona base di discussione con i bambini.
  • Informatevi sul videogioco. La descrizione sulla confezione fornisce alcune informazioni sul contenuto del videogioco. Su YouTube, per esempio, è possibile cercare e saperne di più su un videogioco utilizzando la parola chiave «How to play (e il titolo del gioco)».
  • Consigli e raccomandazioni generali sull’uso dei giochi digitali si trovano anche nell’articolo «12 consigli sul tema ‘gamingʼ per i genitori».
  • La serie tematica «Il mondo dei videogiochi» è stata sviluppata in stretta collaborazione con Simon Staudenmann e Renato Hüppi di Gameinfo.

Die Themenreihe «Welt der Games» entstand in enger Zusammenarbeit mit Simon Staudenmann und Renato Hüppi von Gameinfo .