Sviluppo & salute

Perché giocare è così importante

Intervista a Petra Stocker di Pro Juventute sul tema «Perché il gioco è così importante per i bambini»?
Immagine
Ai bambini piace giocare all'aperto, questo stimola la loro immaginazione ed è importante per il loro sviluppo.

Che significato ha il gioco all'aperto per lo sviluppo dei bambini?

Petra Stocker «Uno incredibilmente importante! Investire nel gioco dei bambini è fondamentale per migliorare la salute e il benessere dei bambini. I bambini sviluppano il loro carattere attraverso il gioco. Per questo sono necessarie stanze che stimolino i sensi e che possano essere progettate. Gli spazi all'aperto offrono proprio questo, per esempio quando si sta in equilibrio sopra un tronco d'albero, si cammina su diversi piani, si striscia nelle nicchie. Stimola l'immaginazione. Fuori ci sono anche incontri con altri bambini. Attraverso il gioco all'aperto, i bambini vivono il mondo, lo modellano e rispondono alle sfide».

Perché Pro Juventute si dedica agli spazi di gioco dei bambini?

Petra Stocker «Pro Juventute si occupa dei parchi giochi Robinson dagli anni '50 in materia di spazio e cultura del gioco e, in seguito, ha anche offerto un corso di formazione di consulenza per lo spazio ludico. C'è stato uno sviluppo preoccupante negli ultimi 20 anni. Da un lato, ci sono sempre meno stanze senza scopo, dall'altro, il bisogno di sicurezza dei genitori è aumentato e il tempo libero dei bambini è più fortemente strutturato attraverso attività guidate. In casi estremi, questo sviluppo può portare i bambini a non essere più in grado di giocare autonomamente. Vogliamo contrastare questa situazione. Vogliamo garantire e migliorare le condizioni quadro positive e il diritto e l'importanza del gioco nel contesto sociale. I bambini devono poter giocare nell'ambiente circostante e muoversi autonomamente».

Cosa si può fare per invertire questa tendenza?

Petra Stocker «Chiediamo standard di qualità per gli spazi aperti a misura di bambino, un ancoraggio istituzionale delle esigenze dei bambini e dei giovani nei processi di pianificazione del territorio e la partecipazione dei bambini e dei giovani alla progettazione degli spazi pubblici. L'obiettivo deve essere quello di creare uno spazio più olistico in cui i bambini abbiano un posto naturale. Vogliamo dare impulsi e ispirare tutte le generazioni a giocare di più. In modo che i bambini abbiano di nuovo a disposizione più tempo non pianificato e che il gioco riacquisti il significato di fondamento dello sviluppo infantile e di bene culturale che merita».