Sviluppo & salute

Come proteggere i bambini dalle zecche

I primi raggi di sole cominciano a scaldare e le giornate si allungano: tempo di stare all’aria aperta! Ma anche le stagioni miti presentano dei rischi e in cima alla lista ci sono loro, le zecche.
Immagine
Pericolo zecche
Contributo dei partner

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro partner CONCORDIA.

Le zecche si appostano ben mimetizzate nei boschi, tra l’erba o gli arbusti, in attesa del passaggio di un ospite. In un attimo sono sulla vittima. Dapprima si aggrappano agli indumenti o alla pelle, poi camminano fino a trovare un punto del corpo adatto da pungere. Dopo escursioni o attività nella natura è sempre necessario controllare se stessi e gli altri, per individuare questi pericolosi parassiti.

In aula la parola d’ordine è sensibilizzare

Ma come può cavarsela un insegnante alle prese con un’intera brigata di ragazzini sguinzagliati per il bosco? In questo caso è importante affrontare l’argomento con gli alunni prima dell’escursione, attirando la loro attenzione sulla pericolosità della puntura di zecca e illustrando gli accorgimenti necessari per proteggersi:

  • Osservare il paesaggio per riconoscere ed evitare i luoghi particolarmente favorevoli alle zecche, ad esempio il sottobosco.
  • Indossare indumenti che coprano tutto il corpo, per rendere più difficile alle zecche l’accesso alla pelle.
  • Utilizzare un repellente per insetti, applicandolo sia sulla pelle sia sugli indumenti.
     

Alla ricerca dei piccoli vampiri

Dopo aver giocato nel bosco i bambini possono trasformarsi in piccoli detective. Le zecche prediligono alcune regioni del corpo, ad esempio, il retro delle ginocchia e le cavità ascellari, in cui si localizzano con più frequenza. Ma in realtà non sono schizzinose, per cui bisogna ispezionare tutto il corpo. Se trovate una zecca è importante sapere che non tutte sono portatrici di agenti patogeni e che non tutte le persone punte da una zecca contraggono un’infezione. Con le dovute misure precauzionali, potete lasciare giocare liberamente i bambini nei boschi.

Per informazioni su come rimuovere correttamente una zecca, consultate vostra farmacia. In ogni caso se scoprite una zecca, su di voi o su qualcun altro, prendete nota della data. In seguito, tenete sotto osservazione la zona intorno alla puntura, in caso si presentino arrossamenti o altri cambiamenti della pelle. Queste informazioni saranno utili al medico.