Tempo libero & vacanze

Cinque consigli importanti per una stagione balneare spensierata con i bambini

La maggior parte dei bambini ama fare il bagno e sguazzare nell’acqua. Purtroppo, però, la piscina può essere anche pericolosa per loro. Ogni anno, in Svizzera, muoiono circa tre bambini fino a 9 anni, rendendo l’annegamento la seconda causa più comune di incidenti mortali tra i bambini.
Immagine
Madre e padre sorvegliano i propri figli, a portata di mano, mentre fanno il bagno.
Contributo dei partner

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con il nostro partner CONCORDIA.

Se i bambini finiscono con la testa sott’acqua, di solito non sono ancora in grado di dimenarsi o gridare. Possono dunque annegare in totale silenzio, e in meno di 20 secondi. Questi cinque consigli vi aiuteranno a prevenire questi pericoli.

I cinque consigli più importanti dell’UPI, Ufficio prevenzione infortuni

  • «Bambini sempre sott’occhio - i più piccoli a portata di mano»
    Come supervisori, non dovreste mai stare a più di 2 metri o 3 passi dai bambini e dovete tenerli sempre d’occhio. Questo è l’unico modo per reagire in tempo in caso di incidenti.
  • Anche con gli ausili per il nuoto come i «braccioli», sorvegliate sempre i bambini:
    i dispositivi di galleggiamento gonfiabili possono scivolare dalle braccia, essere difettosi o mettere il bambino in una situazione pericolosa.
  • Nelle gite in barca, fate indossare ai bambini un giubbotto di salvataggio adeguato:
    per i bambini sono adatti i giubbotti di salvataggio a prova di svenimento con un collare e un galleggiamento di almeno 100 N secondo EN ISO 12402-4.
  • Fate completare ai bambini dai 6 ai 9 anni il Controllo della sicurezza in acqua CSA
    l’attestato CSA conferma che i bambini possono salvarsi nuotando fino al bordo o alla riva dopo essere caduti in acqua.
  • Mettete in sicurezza i punti di accesso a laghetti, piscine e vasche per bambini: 
    è utile installare un recinto o un cancello che i piccoli non possono aprire o scavalcare.

Per evitare questi incidenti, quest’estate il tour delle piscine Conci tornerà a visitare, ormai per l’undicesima volta, una cinquantina di piscine in tutta la Svizzera e a sensibilizzare i bagnanti sulla regola più importante per la sicurezza in acqua: «Bambini sempre sott’occhio - i piccoli a portata di mano» CONCORDIA e l’UPI, l’Ufficio prevenzione infortuni, accolgono ospiti grandi e piccini nel loro stand dedicato alla prevenzione da metà giugno a fine agosto. 

Vincete tre giorni incantevoli a Thun!

In occasione del tour delle piscine di quest'anno l'assicuratore malattia CONCORDIA estrae a sorte una mini vacanza «feudale» alle porte dell'Oberland bernese. A Thun ti aspettano con la tua famiglia tre notti piene di charme nel Boutique Hotel Schlossberg con piatti prelibati nel ristorante dell'albergo e visita guidata privata nell'imponente castello di Thun.

Partecipa subito e vinci!