Sabrina Gendotti diventa nuovo membro del Consiglio di fondazione di Pro Juventute

Zurigo, 13 gennaio 2021 – Il Consiglio di fondazione di Pro Juventute riceve rinforzi dalla Svizzera italiana: dall’inizio dell’anno, Sabrina Gendotti, politica e avvocata ticinese, è membro del Consiglio della più grande fondazione svizzera per l’infanzia e la gioventù. Succede al ticinese Reto Medici, magistrato dei minorenni, che lascia il Consiglio di fondazione di Pro Juventute dopo 12 anni. Con un proprio ufficio regionale, Pro Juventute è fortemente ancorata e presente in Ticino da molti anni.

Sabrina Gendotti vive a Massagno, dove dal 2016 dirige il Dicastero Sicurezza pubblica, Turismo e Centro sportivo Valgersa in qualità di municipale. Dal 2015 è anche deputata al Gran Consiglio del Canton Ticino. Dal 1° gennaio 2021 è nuovo membro del Consiglio di fondazione di Pro Juventute. Alla domanda sul suo nuovo impegno, Sabrina Gendotti cita il poeta italiano Dante Alighieri: «Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini. Per questo motivo i bambini e i giovani adulti devono essere tutelati e sostenuti. Pro Juventute in tale ambito fa moltissimo ed io sono orgogliosa di farne parte.»

Sabrina Gendotti ha studiato giurisprudenza all’Università di Friburgo e ha ottenuto il brevetto di avvocato ticinese nel 2010. È avvocato indipendente da tre anni. In precedenza, ha lavorato per lo studio legale ticinese Bernasconi Martinelli Alippi & Partners di Lugano. 

Pro Juventute è lieta di continuare ad avere nella squadra un rappresentante della Svizzera italiana nella persona di Sabrina Gendotti. Con la sua grande esperienza di avvocato e la sua rete di contatti, contribuirà a sostenere la visione di Pro Juventute in Ticino, per far sì che ogni bambino e giovane in Svizzera possa vivere un’infanzia appagata e una crescita autodeterminata e responsabile.

Pro Juventute coglie l’occasione per ringraziare Reto Medici per il suo instancabile impegno a favore del benessere dei bambini e dei giovani in Svizzera. Reto Medici è entrato a far parte del Consiglio di fondazione di Pro Juventute nel 2008 ed è stato eletto Vice Presidente nel 2012. Ha lasciato il segno nel lavoro di Pro Juventute nelle regioni e ha sempre utilizzato le sue conoscenze e la sua rete per promuovere l’educazione e il benessere dei bambini e dei giovani.