Mio figlio inventa storie

«Nostro figlio ha tre anni e ci dà molta gioia. È un giocherellone e ha molta immaginazione. Nel suo gioco tutto prende vita. A volte ha paura che un mostro entri nella stanza se non mette una sedia davanti alla porta. Che questo non è possibile, non lo vuole capire. Inoltre, ha iniziato a raccontare cose che non sono vere e quando gli diciamo che se l’è inventato, insiste che non è così. Di recente ha mangiato di nascosto un po’ di torta. Quando gli abbiamo chiesto il perché, ha detto di aver visto Mogli, il nostro gatto, mangiare la torta. Non vogliamo che nostro figlio inizi a mentire e siamo preoccupati. Cosa possiamo fare per fargli capire che vediamo dentro di lui e sappiamo che le sue storie sono inventate?»

M.K., 34, Bellinzona

La risposta della Consulenza per genitori di Pro Juventute

I bambini hanno una fervida immaginazione, ma comprendiamo se non vi piace che vostro figlio racconti cose non vere. Ma possiamo rassicurarvi. All’età di tre anni, i bambini non sono ancora in grado di mentire di proposito. Solo quando un bambino o una bambina è in grado di valutare le conseguenze delle proprie azioni, può voler cercare di evitare un conflitto dicendo una bugia. 

Nel mondo dei bambini piccoli, realtà e immaginazione si confondono. Questo è chiaramente evidente nel gioco. Ad esempio, la sedia diventa una macchina e a testa in giù diventa una nave. In un attimo i bambini passano da un mondo all’altro. Quando è ora di pranzo, la nave raggiunge terra e si trasforma di nuovo in una normale sedia. Forse questo passaggio riesce senza sforzo, ma a volte i bambini rimangono bloccati nel loro mondo di fantasia.  

Nel mondo dei bambini piccoli, realtà e immaginazione si confondono.

Nell’immaginazione dei bambini, esseri misteriosi come le fate esaudiscono i desideri, confortano o proteggono. Allo stesso modo, gli animali selvatici, i nani, i giganti possono sembrare minacciosi. Le fantasie aiutano i bambini ad affrontare meglio la realtà e a gestire la varietà dei sentimenti. Non cercate di dissuadere vostro figlio dalle sue idee magiche. Prendete sul serio le sue paure, è inutile dire: «i mostri non esistono». La sua paura persiste perché nella sua realtà, un mostro sta davvero cercando di entrare nella stanza. Naturalmente potete aiutare vostro figlio a tranquillizzarsi. Forse potete scegliere insieme un animale di peluche che lo protegga. Oppure potete cercare insieme un’altra cosa che possa difenderlo dai mostri. Tra i quattro e gli otto anni, l’immaginazione è molto forte, quindi avrete ancora molto tempo per meravigliarvi del mondo di idee di vostro figlio e immergervi in esso insieme a lui.  

Avete anche voi domande?

Gli esperti rispondono in modo rapido, semplice e gratuito a tutte le domande sull’educazione, lo sviluppo, l’assistenza e l’organizzazione della famiglia. Con la Consulenza per genitori, Pro Juventute sostiene genitori e persone di riferimento in caso di piccole e grandi preoccupazioni. Perché ogni bambino è unico e ogni famiglia è diversa.