Sicurezza nell’uso di Internet e dei nuovi media

Nella quotidianità di bambini e giovani, i nuovi media e forme di comunicazione come Facebook, Instagram, Snapchat, YouTube e WhatsApp rivestono un ruolo centrale. È normale scaricare e condividere foto, musica e video. Pro Juventute offre criteri orientativi accompagnando bambini e giovani nell’acquisizione di competenze mediatiche.

I giovani svizzeri trascorrono in media due ore al giorno in rete, e addirittura tre durante il fine settimana. Ricercano informazioni, comunicano con gli amici, ascoltano musica, giocano o producono contenuti.

Workshop e corsi Pro dei Media per le competenze mediatiche

Internet e i nuovi media offrono molte opportunità, ma nascondono anche numerosi rischi: per esempio il cyberbullismo, la dipendenza da Internet e gli adescamenti a sfondo sessuale, solo per citarne tre. Pro Juventute è a fianco di bambini e giovani nell’acquisizione di competenze mediatiche e li motiva a utilizzare smartphone e Internet in modo responsabile.

Diversi corsi e workshop Pro dei Media offrono a bambini, giovani e adulti la possibilità di consolidare e ampliare le loro conoscenze circa i nuovi media. Pro Juventute mette inoltre a disposizione materiale informativo e strumenti online sul tema.

Siamo a vostra disposizione se avete domande o suggerimenti riguardanti l’argomento competenza mediatica o i workshop e corsi Pro dei media.

Contatto

Domande e risposte sul tema dei nuovi media

Che cos'è il sexting?

Che cos'è il sexting?

Con il termine sexting si intende lo scambio, tramite internet o telefono cellulare, di foto intime di se stessi o di altri scattate personalmente. Le foto vengono rese accessibili a una particolare persona o a un gruppo di persone tramite messaggi testuali, instant messaging o piattaforme social media. I ragazzi si fanno qui spesso influenzare dalla dinamica di gruppo, a volte anche in modo inconscio, oppure vengono messi sotto pressione.

Che cos'è la competenza mediatica?

Che cos'è la competenza mediatica?

Con competenza mediatica si intende la capacità di un singolo, di un'organizzazione o di una società di impiegare i media in modo efficace e mirato. Ciò significa anche essere in grado di riflettere sui loro effetti e di mantenere il controllo su di essi, aumentando così la qualità di vita nella società dell'informazione. A questo fine sono richieste, oltre a capacità tecniche, soprattutto competenze sociali.

Quali regole di sicurezza valgono in internet?

Quali regole di sicurezza valgono in internet?

È importante non rivelare a nessuno il proprio vero nome, indirizzo, città o numero di telefono. O incontrarsi con qualcuno che si conosce solo da internet. Non si deve mai rispondere alle offese. Se i bambini e i ragazzi si sentono a disagio nell'uso di internet, dovrebbero informare subito un adulto. Bambini e ragazzi che si trovano confrontati online con cose che non capiscono dovrebbero rivolgersi a un adulto o chiamare il numero di emergenza 147.

Cos'è il cyberbullismo?

Cos'è il cyberbullismo?

Gli elementi caratteristici del bullismo sono:

  • L'intenzione: il comportamento deve avvenire in modo intenzionale e non casuale.
  • La ripetizione: il bullismo è un modello di comportamento, non un atto che si verifica una volta sola. Ciò significa che la ripetizione dell'atto è un elemento importante.

Spesso i bambini e i ragazzi (almeno all'inizio) interpretano il proprio comportamento come uno scherzo innocuo. Tuttavia la dinamica di gruppo può portare a "scherzi" nuovi, più sfrontati e, quindi, a fenomeni di bullismo/cyberbullismo. Nel cyberbullismo le forme di violenza vengono diffuse usando i nuovi media. Di conseguenza, in questi casi ci si riferisce ad atti molesti, intenzionali e ripetuti, eseguiti attraverso i mezzi digitali come computer, cellulari o altri apparecchi elettronici.

Quali leggi valgono in internet?

Quali leggi valgono in internet?

In linea di principio, in internet valgono le stesse leggi che nel mondo reale. Tuttavia qui non è così facile applicarle o farle valere. Una difficoltà è data anche dall'internazionalità di internet. Per es. le autorità svizzere preposte al perseguimento penale possono agire solo nel confronto di gestori svizzeri.

Le seguenti leggi svizzere giocano un ruolo in internet:

  • Accesso indebito a un sistema per l'elaborazione di dati (Art. 143bis del Codice penale svizzero)
  • Abuso di un impianto per l'elaborazione di dati (Art. 147 del Codice penale svizzero)
  • Danneggiamento di dati (Art. 144bis del Codice penale svizzero)
  • Sottrazione di dati personali (Art.179 del Codice penale svizzero)
  • Estorsione (Art. 156 del Codice penale svizzero)
  • Diffamazione (Art. 173 del Codice penale svizzero)
  • Calunnia (Art. 174 del Codice penale svizzero)
  • Ingiuria (Art. 177 del Codice penale svizzero)
  • Minaccia (Art. 180 del Codice penale svizzero)
  • Coazione (Art. 181 del Codice penale svizzero)
  • Diritto d'autore (Art. 67 LDA, Art. 19 LDA, Art. 68 LDA)
  • Usurpazione del nome (Art. 29 del Codice civile svizzero)
  • Diritto alla propria immagine (Art.28 del Codice civile svizzero)
  • Delitti contro l'onore (Art. 173 - 178 del Codice penale svizzero)
  • Rappresentazione di atti di cruda violenza (Art. 135 del Codice penale svizzero)
  • Trasmissione a terzi di rappresentazioni pornografiche (Art. 197 del Codice penale svizzero)
  • Rappresentazioni pornografiche vietate (Art. 197 del Codice penale svizzero)
  • Rappresentazioni pornografiche di minorenni (Art. 197 del Codice penale svizzero)
Condividi questo contenuto
share
finanzkompetenz.jpg

Promuovere le competenze finanziarie di bambini e giovani

Bambini e giovani imparano a gestire in modo responsabile denaro e consumi e acquisiscono competenze finanziarie fondamentali.

La mia donazione di fr. %s.- rende Pro dei media

La mia donazione di fr. 67.- rende Pro dei media

Con 67 franchi potete finanziare un workshop Pro dei media per un/a alluno/a.

Pro Juventute
Ufficio Svizzera Italiana
Piazza Grande 3
6512 Giubiasco
Tel: 091 971 33 01
Mobile: 079 600 16 00